centro di prima accoglienza "PASSO DI BARCA"

E' una struttura semiresidenziale che accoglie pazienti con problemi di dipendenza da sostanze stupefacenti ed alcol, che abbiano bisogno di un contesto protetto in cui maturare un'esperienza di cura e di riflessione sulla propria condizione e inziare a prendersi cura della propria salute, limitando i danni di uno stile di vita molto compromesso. Il Servizio è attivo dal 1996. E' aperto tutti i giorni feriali, sabato compreso, dalle 8,30 alle 19,00 e può accogliere fino a 10 persone per un tempo minimo di 3 mesi, in base agli obiettivi individuali descritti nei programmi stabiliti dagli operatori del Ser.T. inviante.

 

dov’è

Ha sede a Cascina, Via della Repubblica, in una palazzina che ospita anche il Ser.T di Cascina. La struttura dispone di 2 stanze adibite alle attività terapeutiche e ricreative, di un ampio spazio per le attività di laboratorio, del locale cucina-refettorio, dei bagni e di un ampio spazio esterno destinato all'orto ed al giardino.

Obiettivi dell'attività del Centro sono:a) l'approfondimento dell'inquadramento diagnostico multidisciplinare e la definizione di programmi individualizzati. b) la costruzione di un contesto di cura in grado di fornire l'occasione di: 1. sviluppare strumenti di protezione della salute e di gestione del craving; 2. sperimentare le competenze relazionali di ciascuno all'interno del gruppo; 3. costruire relazioni di fiducia con gli operatori e favorire la compliance al trattamento; 4. formulare richieste di aiuto individuando obiettivi di cambiamento e strumenti per perseguirlie rafforzare la motivazione alla cura. c) coinvolgere le famiglie in quanto risorse del percorso riabilitativo

Accoglie soggetti dipendenti da sostanze d'abuso e/o alcol di entrambi i sessi; sia adulti che minorenni; anche con trattamento farmacologico in corso; anche con gravi problematiche socio-familiari; residenti generalmente sul territorio dell'Azienda Usl 5 di Pisa; anche con comorbilità psichiatrica di non grave entità; anche in misura restrittiva alternativa al carcere e affidamento ai Servizi Sociali

L'accesso avviene su invio dei Ser.T del territorio dell'Usl 5 di Pisa.

 

Gli utenti devono avere a disposizione un alloggio per la notte, che consenta loro di avere un luogo per dormire e per mantenere le condizioni minime di igiene personale e degli indumenti

Principio imprescindibile dell'attività del Centro è la responsabilità personale di ciascun utente nei confronti della propria cura. Ciascuno è pertanto coinvolto direttamente nella definizione di ogni passo del percorso terapeutico, dalla sua progettazione con gli operatori del Ser.T., all'individuazione degli obiettivi e dei bisogni di ognuno, alla gestione delle attività quotidiane. L'andamento di ogni percorso individuale è monitorato periodicamente in riunioni a cui ciascun paziente prende parte con gli operatori di riferimento del Ser.T, il coordinatore o il vice-coordinatore della struttura ed, eventualmente, i suoi familiari.

E’ possibile segnalare i reclami:

 

direttamente agli operatori del servizio, al coordinatore o al responsabile d'area.

(anche in forma anonimo) utilizzando l'apposito modulo .

all'indirizzo mail del Direttore Generale: g.riparbelli@arnera.org